La Germania umilia Renzi: “I migranti arrivano sui treni dall’Italia, basta”

di ERCOLINA MILANESI –

prima070815-41Non ha uno straccio di idea per contrastare il fenomeno degli sbarchi, non ha nessun peso in Europa, non è riuscito a convincere nessuno dei partner. Il governo Renzi non solo brancola nel buio, rimediando una figuraccia dietro l’altra, ma si becca anche una strigliata dalla Germania, che se la prende con l’Italia per i troppi migranti che arrivano partendo dalle nostre stazioni. Umiliante, solo Renzi finge di non capirlo.

Migranti, ecco le accuse della Germania.
A Rosenheim, città bavarese vicina al confine con l’Austria, la polizia tedesca ha scoperto e identificato altri 147 migranti, in gran parte eritrei, in viaggio su un treno Eurocity proveniente dall’Italia. Si tratta del numero più alto di migranti mai individuato su un singolo treno in Germania, hanno reso noto le forze dell’ordine. Tra loro molte le donne, alcune incinte, e i bambini. Tutti sono stati accolti, visitati e rifocillati, in una vicina palestra, dove la polizia federale li ha poi identificati. Ora hanno tempo per raggiungere il centro di accoglienza di Monaco. Il caso, ha specificato la polizia, conferma il fatto che la gran parte dei migranti che arrivano in Germania partono dall’Italia e attraversano l’Austria. Solo a luglio gli agenti hanno accertato 6.400 arrivi, più di quanti ne fossero stati registrati nel 2012 e nel 2013 insieme. E questo comincia a pesare parecchio. Da qui la bacchettata a Renzi, Che finge di non averla sentita per non finire di nuovo in ginocchio davanti alla Merkel,

Precedente Manovra sanità, il Tribunale del Malato: "pazienti fregati due volte" Successivo Mosca mostra i muscoli: embargo allungato e distrutte tonnellate di prodotti europei